Esercizio ozioso: Ink & colore.

Sto leggendo Sandman di Neil Gaiman, recuperandolo (a fatica) nell'edizione absolute della Planeta-deAgostini (quindi se avete dimestichezza con le case editrici di fumetti saprete benissimo le ragioni della difficoltà nel reperirlo...), comunque nel secondo volume a corredo delle storie, quelle del ciclo "La stagione delle nebbie", è stata inserita la sceneggiatura completa con le matite (Mike Dringenberg) del secondo capitolo,  quello in cui Sogno scende all'inferno per lo scontro con Lucifero e lo trova... in chiusura!

Visto che volevo esercitarmi con un disegno meno "umoristico", ho deciso di prendere una tavola sceneggiata e seguire le indicazioni di Gaiman. Ho scoperto così (ma va!) che in A3 si lavora decisamente meglio.
La scelta è ricaduta sulla tavola 8,  che anche se presenta "solo" un botta e risposta (fondamentale per la storia) tra Sandman e Lucifero in una griglia da 9 classica e rigida, riporta maggiori discrepanze tra il testo scritto e la realizzazione; in particolare volevo provare a evidenziare la contrapposizione tra Sogno-essere oscuro e Lucifero- essere luminoso, cosa che Gaiman sottolinea bene in sceneggiatura, preannunciando il passaggio delle chiavi a chiusura del capitolo.

Ecco i vari passaggi:
  • matite.

  • chine.

  • colori.


1 commento

Post popolari in questo blog

Colorazione: Dragonero.