22 ottobre 2008

Linea dura


Il presidente del Consiglio invoca la linea dura.

Perchè l'Università protesta: LEGGE 133

Dal sito dell'Uiversità di Torino,tutte le Facoltà.

La ricerca e l’Università italiane sono da sempre notevolmente sottofinanziate: l’Italia con lo 0.9% è ultima tra i paesi OCSE come percentuale di PIL speso per la formazione terziaria. Eppure, la legge 133 del 6 agosto 2008, invece di aumentare il sostegno ad una moderna Università pubblica, prevede che:

  • nei prossimi anni venga assunto un solo dipendente ogni 5 che vanno in pensione,
  • il finanziamento pubblico venga ridotto di circa un miliardo e mezzo di euro in cinque anni,
  • le Università possano deliberare la loro trasformazione in fondazioni private, alle quali vengono ceduti gratuitamente tutti i beni (mobili ed immobili) degli atenei.

E’ evidente che questi provvedimenti non risolveranno nessuno dei problemi delle Università, mai seriamente affrontati dalla classe politica. In compenso, assesteranno un colpo mortale a coloro che riescono (nonostante tutto) a fare ricerca di alto livello scientifico e a fornire agli studenti una preparazione all’altezza dei migliori atenei internazionali. Infatti:

  • solo pochissimi giovani potranno entrare nel mondo della docenza e della ricerca (universitaria e non: per gli Enti Pubblici di Ricerca e’ prevista una riduzione del personale del 10%), con ulteriore aggravamento della precarietà;
  • professori, ricercatori, tecnici e amministrativi diminuiranno di numero e la loro età media aumenterà. Sarà quindi impossibile mantenere gli attuali livelli di ricerca e dei servizi e si dovrà ridurre l’offerta formativa (inclusi corsi di laurea, laboratori e dottorato) in quantità e qualità, con conseguenze a medio termine disastrose per l’innovazione e la crescita del Paese;
  • con l’abbassamento della qualità didattica e l’impossibilità di assegnare tesi di ricerca, la preparazione degli studenti scenderà al di sotto degli standard degli altri Paesi e li renderà meno competitivi sul mercato del lavoro;
  • la privatizzazione (tramite un provvedimento senza precedenti nel mondo) comporterà forti condizionamenti sia della didattica che della ricerca e naturalmente determinerà un forte aumento delle tasse universitarie.

Per questi motivi, studenti, dottorandi, precari, tecnici/amministrativi, professori e ricercatori dell’Università di Torino sono in agitazione contro i provvedimenti governativi contenuti nella legge 133, e hanno deciso di intraprendere una serie di iniziative tese a informare e sensibilizzare sulla questione tutti coloro che hanno a cuore il futuro del nostro Paese.

8 ottobre 2008

Turandot


Realizzata per il concorso illustratori "Lucca Junior" dal titolo "Principesse, Imperatori e Mandarini" con tema la "Turandot" di Puccini. Non selezionata, non ci sarà nell'esposizione dei lavori (inaugurazione giovedì 30 ottobre, padiglione Lucca Junior nel Cortile degli Svizzeri) quindi ve la faccio vedere qui.

China, ecoline e elaborazione digitale

5 ottobre 2008

City complexities


Online sul sito di IranCartoon la gallery con le illustrazioni umoristiche per il 2° Concorso Internazionale per mail "City Complexities".
Ci sono anche le mie.
Sopra un assaggio.
Buon divertimento!

China e colorazione digitale

3 ottobre 2008

2 ottobre 2008

esposizione Illustratori Gog

Mesi fà ho partecipato a un concorso indetto dalla casa editrice Nutrimenti, per illustrare una nuova serie editoriale... Ho appena ricevuto il comunicato dell'inaugurazione della mostra con tutti gli elaborati pervenuti, ci saranno anche i miei.

La nostra casa editrice è lieta di invitarvi alla mostra degli illustratori Gog.

I lavori degli oltre 120 illustratori che hanno partecipato al concorso per illustrare le copertine di Gog, la nuova collana di Nutrimenti di letteratura pop, diretta da Leonardo G. Luccone, saranno esposti dal 23 al 25 ottobre presso la galleria b>gallery di Piazza Santa Cecilia in Roma (http://www.b-gallery.it/).

Il vernissage, giovedì 23 alle 19.30, sarà anche l'occasione per un reading del libro di Simona Dolce, "Madonne nere", con le illustrazioni di Carlo Emilio Zummo, uno dei tre vincitori insieme a Ciro Fanelli e Marilena Pasini.

Pablo Echaurren, che ha presieduto la giuria del concorso, ha invece illustrato la copertina del primo Gog, "Caro signor Capote" di Gordon Lish.
"Caro signor Capote" è il centesimo libro della nostra casa editrice e per questa ragione il 25, in occasione dell'ultimo giorno della mostra, Nutrimenti festeggia l'evento.
La mostra sarà anche un modo per conoscerci e confrontarci.

Gatto



Pennino a china

1 ottobre 2008

Bella è la vita!


Illustrazione per la 2° edizione del concorso "LA MACCHIA" per fumettisti, illustratori, sceneggiatori, organizzato per "Nuvole Quartesi 2008" a Quartu Sant'Elena, dal tema Bella è la vita!
Si è classificata terza nella sezione illustrazioni, per conoscere gli altri vincitori cliccate qui.

Realizzata con china e ecoline, con successiva rielaborazione digitale.